Venerdì 21 giugno 2024 ore 18.00
San Miniato al Monte – Parco della Rimembranza – Via delle Porte Sante, 34, 50125 Firenze

L’Associazione culturale La Nottola di Minerva è lieta di presentare l’ottava edizione della rassegna Felicità Metropolitane, nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2024 – iniziativa proposta nel Piano Operativo della Città di Firenze – nonché con il patrocinio della Città Metropolitana e la collaborazione di Tram di Firenze S.p.A., l’Associazione Firenze Greenway, l’Associazione PESCAS (associazione dei Professionisti e degli Esperti per la Salvaguardia e la Cultura dell’Ambiente e della Salute), l’Associazione TeFFIt (Terapie Forestali in Foreste Italiane), la casa editrice I Libri di Mompracem.

Uomo e natura nella città sana

Introduce Maria Chiara Pozzana – presidente dell’Associazione Firenze Greenway

Modera Sergio Luzzi – presidente PESCAS (associazione dei Professionisti e degli Esperti per la Salvaguardia e la Cultura dell’Ambiente e della Salute)

Con:

Raoul Fiordiponti – presidente TeFFIt (Terapie Forestali in Foreste Italiane)

Mauro Batisti – autore di La foresta è la mia cura, I Libri di Mompracem

La foresta è la mia cura, un libro particolarmente utile agli urbanisti, ai progettisti, a chi si occupa del verde urbano, è comunque adatto come informazione introduttiva e generale per tutte le persone interessate alle tematiche delle terapie forestali.

Molti fatti e crisi recenti: pandemia, cambiamenti climatici, guerre, stanno portando verso un nuovo modo, più consapevole e necessario, di rapportarsi con l’ambiente che ci circonda.

Un bosco, una foresta, un bel giardino urbano, che sono intorno a noi, meritano maggiori attenzioni al fine di viverli in piacevole pienezza, con un occhio ai benefici che il verde ci regala in salute.

Questo lavoro si colloca pienamente nella filosofia e nel metodo di lavoro dell’Associazione Pescas, riportati in appendice al libro.

Ampio spazio è stato dedicato, per l’importanza che riveste per il futuro del pianeta e dei suoi abitanti, alle Politiche Forestali, soprattutto Europee e Nazionali, che hanno intenti concreti e virtuosi riguardo la protezione di questo bene essenziale.

Presentazione – Terapia Forestale

Il Giappone è un paese urbanizzato e fortemente boscoso. Gli alberi coprono i due terzi del territorio dell’isola, eppure la maggior parte della popolazione giapponese vive in condizioni di affollamento urbano. Tokyo è definita come la città più affollata del mondo.

Nel 1982 il Giappone ha lanciato un programma nazionale per incoraggiare i bagni nelle foreste e nel 2004 è iniziato nella città di Liyama, un luogo distante 300 chilometri da Tokyo, particolarmente noto per le sue foreste verdi e rigogliose, uno studio sul legame tra foreste e salute umana. Qui, da allora, ogni anno più di 2,5 milioni di persone percorrono sentieri forestali per alleviare lo stress e migliorare la salute.

Fare il bagno nella foresta significa camminare lentamente attraverso la foresta, immergersi nell’atmosfera attraverso tutti i sensi e godere dei benefici che derivano da un’escursione di questo tipo.

Dopo anni di studi alla Nippon Medical School di Tokyo, il Prof. Qing Li, famoso immunologo e presidente della Società Giapponese di Medicina Forestale ha rivelato al mondo scientifico che, sulla base dei risultati delle sue ricerche, trascorrere del tempo in una foresta può:

  • ridurre lo stress, l’ansia, la depressione, la rabbia;
  • migliorare la qualità del sonno;
  • rafforzare il sistema immunitario;
  • migliorare la salute cardiovascolare e metabolica;
  • aumentare il benessere generale.

«Ovunque ci siano alberi, siamo più sani e più felici» scrive Li, e, aggiunge, «non si tratta di fare esercizio fisico, come fare escursioni o jogging, ma semplicemente di stare in natura».

EVENTO FACEBOOK